E' da ritenere furto l'assaggio di una castagna in un supermercato che espone i prodotti allo stato sfuso?

E' da ritenere furto l'assaggio di una castagna in un supermercato che espone i prodotti allo stato sfuso?

La giurisprudenza si è già pronunciata su casi simili ponendosi il problema se la sottrazione di merce esposta in supermercato configuri il reato di furto oppure quello di appropriazione indebita.

La Corte di Cassazione ha evidenziato che la sottrazione di merce esposta ed offerta in vendita nei supermercati in cui è praticato il sistema del cosiddetto self service configura il reato di furto e non quello di appropriazione indebita o di insolvenza fraudolenta.

E' stato escluso il reato di appropriazione indebita in quanto la merce, in relazione al particolare sistema di vendita praticato, sino a quando non è presentata alla cassa per il pagamento del prezzo rimane in proprietà e in possesso del venditore che esercita il possesso per mezzo del cliente autorizzato soltanto a prelevare le cose che intende acquistare, sulle quali tuttavia non ha un potere di fatto autonomo.

Ha inoltre la Corte evidenziato più in generale che "ovunque vige il sistema di prelievo diretto degli oggetti esposti sui banchi vendita o sugli appositi scaffali, risponde di furto e non di appropriazione indebita o di insolvenza fraudolenta chi, dopo aver prelevato direttamente la merce la porti via senza pagarla".

Secondo la Corte di Cassazione deve altresì escludersi anche il reato di insolvenza fraudolenta poichè nel fatto illecito considerato il possesso perviene all'agente per una attività unilaterale, ossia per sottrazione, alla quale rimane estraneo il consenso del venditore il quale, sino al momento della presentazione della merce alla cassa, limita il consenso medesimo alla semplice offerta in vendita ed al prelevamento diretto della merce stessa, che non è ancora sottrazione, da parte del cliente dai banchi o scaffali di esposizione; manca quindi agli effetti dell'art. 641 c.p. il presupposto dell'assunzione di un'obbligazione consistente nell'accordo tra le parti, accordo incociliabile con la sottrazione del bene che presuppone implicitamente il dissenso del venditore.  

 



Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli

Fai una domanda

nascosti