Coronavirus. Indennità COVID-19 di sostegno al reddito. Domande e risposte.

02/04/2020 
di Liliana Rullo

Con la circolare n. 49 del 30 marzo 2020 l'Inps ha fornito istruzioni amministrative in materia di indennità di sostegno al reddito, introdotte dal decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, per il mese di marzo 2020, in favore di alcune categorie di lavoratori autonomi, liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi e lavoratori subordinati le cui attività lavorative sono colpite dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, nonché istruzioni relative alla proroga dei termini di presentazione delle domande di disoccupazione.

Congedo indennizzato CODIV-19. Domande e risposte.

31/03/2020 

Il decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, cosiddetto “Cura Italia”, ha previsto misure di sostegno alle famiglie e ai lavoratori, connesse all’emergenza epidemiologica COVID -19. L’articolo 23 del d.l. 18/2020 ha introdotto un congedo indennizzato per la cura dei minori. Possono fruire del congedo i genitori lavoratori dipendenti privati, lavoratori iscritti alla Gestione Separata, lavoratori autonomi iscritti all’INPS e lavoratori dipendenti pubblici.

Sovraindebitamento: domande e risposte.

10/10/2016 
di Avv. Augusto Careni

Il piano del consumatore è un rimedio che non richiede il consenso dei creditori perché diventi operativo, essendo necessario soltanto che il Tribunale omologhi il piano presentato dal consumatore, il quale presenta al Tribunale una proposta basata sul proprio patrimonio e sui redditi di cui dispone, idonei a soddisfare in forma percentuale e definitiva, ovvero dilazionata i propri creditori, così da estinguere le obbligazioni a proprio carico.

Fallimento e requisiti soggettivi: domande e risposte.

20/09/2016 

L'imprenditore commerciale che supera un solo limiti dimensionale è soggetto al fallimento? No. Non è soggetto al fallimento e alle altre procedure concorsuali l'imprenditore commerciale che non superi anche uno solo dei limiti dimensionali enunciati all'art. 1, comma 2, l. fall. Cass. 14 ottobre 2014 n. 21676.

Art. 348 ter c.p.c.: domande e risposte.

13/09/2016 

Secondo i giudici della Corte di Cassazione (sentenza n. 12293 del 15 giugno 2016), il giudice d'appello, se ha sentito le parti, può pronunciare l'ordinanza ex art. 348 bis c.p.c. in un'udienza anteriore a quella ex art. 350 c.p.c. o fissata ex art. 351, comma 3, c.p.c. a fini inibitori, atteso che l'effetto semplificatorio e acceleratorio di tale anticipazione della dichiarazione di inammissibilità dell'appello non comporta alcuna lesione del diritto di difesa dell'appellante.

Quaestio: è valida la notifica a mezzo PEC dell'istanza di fallimento e del decreto di fissazione udienza?

13/09/2016 

Sì, il creditore istante è legittimato per il tramite del proprio legale alla notifica a mezzo PEC dell'istanza di fallimento e del pedissequo decreto di fissazione di udienza per i giudizi introdotti fino al 31.12.2013. A chiarirlo è stata la sentenze della Corte di Cassazione n. 17767 dell'8 settembre 2016. L'onere di notifica a carico della cancelleria - puntualizzano i Giudici di Piazza Cavour - è relativo ai soli giudizi introdotti dopo il primo gennaio 2014.

Griglie di aerazione nel garage sotterraneo: t.o.s.a.p. dovuta?

16/06/2016 

È soggetto al pagamento della t.o.s.a.p. il condominio che colloca le griglie di areazione del garage sotterraneo su un'area di proprietà comunale.

Il contribuente può impugnare l'estratto di ruolo senza la notifica della cartella?

16/06/2016 

' ammissibile l'impugnatone della cartella (e/o del ruolo) che non sia stata (validamente) notificata.

Quaestio: il Karaoke necessita dell'autorizzazione degli autori dei testi proiettati sullo schermo?

14/06/2016 

La proiezione sullo schermo televisivo del testo di canzoni, contemporaneamente all'esecuzione in studio dei brani musicali, nell'ambito di trasmissioni che seguono lo schema del cosiddetto "Karaoke", costituisce, ai sensi della formulazione originaria dell'art. 13 della legge n. 633 del 1941, applicabile ratione temporis (resa più chiara ed esplicita a seguito della modifica operata dal d.lg. 9 aprile 2003, n. 68, priva di carattere innovativo), atto di riproduzione che necessita dell'autorizzazione dell'autore.

Permesso di soggiorno all'extracomunitario: quali requisiti deve avere il reddito minimo richiesto?

Il reddito minimo richiesto dall'art. 1 ter, d.l. 1 luglio 2009, n. 78, convertito nella l. 3 agosto 2009, n. 102, per il rilascio del permesso di soggiorno all'extracomunitario, deve obbligatoriamente risultare dai modelli che, secondo l'ordinamento italiano, costituiscono i mezzi propri per denunciare al fisco italiano i redditi percepiti da ciascun contribuente, che si tratti del Modello CUD presentato per i lavoratori dipendenti dal datore di lavoro ovvero di Modello Unico presentato da chi è titolare di redditi da lavoro autonomo o di redditi di altra natura.

Quaestio. Posso revocare la donazione per ingiuria?

18/02/2016 

Quante volte pensiamo alla donazione.... E poi scattano domande e dubbi... Ma cosa succede se mi rendo conto di volerla revocare?... Posso farlo? E, soprattutto, in quali casi?

Quaestio. Bonus acquisto mobili e arredi da parte di giovani coppie: come funziona?

08/02/2016 
di Antonella Falcone

La Legge di Stabilità 2016 ha previsto un nuovo bonus per le giovani coppie che acquistano un immobile da destinare ad abitazione principale e prevede una detrazione del 50% sulle spese sostenute per acquisto mobili ed arredi effettuati nell’anno 2016 per la nuova abitazione.

Quaestio. La Legge di Stabilità 2016 ha apportato novità nella tassazione regionale?

08/02/2016 
di Antonella Falcone

La Legge di stabilità 2016 (Legge n. 208 del 28 dicembre 2015, ha modificato alcune disposizioni in tema di tassazione regionale.

E' da ritenere furto l'assaggio di una castagna in un supermercato che espone i prodotti allo stato sfuso?

La Corte di Cassazione ha evidenziato che la sottrazione di merce esposta ed offerta in vendita nei supermercati in cui è praticato il sistema del cosiddetto self service configura il reato di furto e non quello di appropriazione indebita o di insolvenza fraudolenta.

Procura alle liti e decreto ingiuntivo: casi applicativi.

29/10/2015 

’inesistenza della procura alle liti nel ricorso per decreto ingiuntivo comporta l’invalidità anche della cognizione piena con il rito ordinario? ?L'inesistenza della procura alle liti relativa al ricorso per decreto ingiuntivo comporta l'invalidità non solo della fase monitoria e dell'ingiunzione, ma anche della domanda agli effetti della cognizione piena con il rito ordinario in sede di giudizio di opposizione, allorché l'opposto non abbia prodotto in quest'ultimo una nuova valida procura nella comparsa di risposta, con la conseguenza che il giudice deve definire l'opposizione con una pronuncia di mero rito dichiarativa del difetto del presupposto processuale del ministero del difensore. Cass. civ. n. 4780 del 26 febbraio 2013.

La remissione della querela.

22/09/2015 
di La Redazione di Mondodiritto.it

La remissione della querela può essere processuale o extraprocessuale.

Quaestio.Contratto a tutele crescenti: si applica anche a contratti di lavoro stipulati prima della riforma?

20/04/2015 
di Avv. Angelo Massaro.

Il contratto di lavoro a tutele crescenti è stato introdotto nel nostro sistema normativo con il decreto legislativo 4 marzo 2015 n. 23, in attuazione della legge 10 dicembre 2014 n. 183, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 2015 ed entrato in vigore il 7 marzo 2015.

Riparazione del tetto e proprietà del sottotetto.

03/03/2015 
di La Redazione di Mondodiritto.it

Sono proprietario di un’abitazione posta all’ultimo piano di uno stabile: come funziona la ripartizione delle spese per la riparazione del tetto? Il sottotetto è di proprietà comune?

La capacità processuale. Domande e Risposte.

03/03/2015 
di Avv. Liliana Rullo

Rappresentanza processuale della persona giuridica, procura alle liti e onere probatorio. In tema di rappresentanza processuale della persona giuridica, colui che conferisce la procura alle liti ha l'obbligo di indicare la fonte del proprio potere rappresentativo e, ove tale potere derivi da un atto soggetto a pubblicità legale, la controparte che lo contesti è tenuta a provare l'irregolarità dell'atto di conferimento, mentre, in caso contrario, spetta a chi ha rilasciato la procura dimostrare la validità e l'efficacia del proprio operato. (Cass. n. 20563 del 30 settembre 2014). La procura alle liti rilasciata da persona chiaramente identificabile, che abbia dichiarato la propria qualità di legale rappresentante dell'ente costituito in giudizio, è valida, incombendo su chi nega tale qualità l'onere di fornire la prova contraria. (Cass. n. 19710 del 18 settembre 2014).

Quaestio. Permesso UE: per i rifugiati politici quali documenti servono?

27/02/2015 
di La Redazione di Mondodiritto.it

La novità del permesso di soggiorno UE è prevista dal Decreto Legislativo n. 12 del 13 febbraio 2014, che recepisce la Direttiva 2011/52/UE. La possibilità di ottenere il permesso UE è estesa anche alle persone a cui è stato riconosciuto lo status di rifugiato o di protezione sussidiaria in Italia.