Art 527 codice penale atti osceni »

Art. 527 Codice Penale. Atti osceni.

527. Atti osceni. (1)

Chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni [c.p. 529] è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000 (4) [c.p. 29].

Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi (5) se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano (2).

Se il fatto avviene per colpa [c.p. 43], si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 51 a euro 309 [disp. att. c.p. 19-bis] (3).

-----------------------

(1) Per l'aumento della pena per i reati di cui al presente articolo, nel caso siano commessi in danno di persona portatrice di minorazione fisica, psichica o sensoriale, vedi l'art. 36, comma 1, L. 5 febbraio 1992, n. 104, come sostituito dal comma 1 dell'art. 3, L. 15 luglio 2009, n. 94.

(2) Comma aggiunto dal comma 22 dell’art. 3, L. 15 luglio 2009, n. 94.

(3) Articolo così modificato dall'art. 44, D.Lgs. 30 dicembre 1999, n. 507.

(4) Articolo così modificato dal D.Lgs. 15 gennaio 2016 n. 8, pubblicato in G.U. n. 17 del 22 gennaio 2016 avente ad oggetto "Disposizioni in materia di depenalizzazione, a norma dell'art.2, comma 2, della legge 28 aprile 2014 n. 67": le parole "è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni" sono sotituite dalle seguenti: "è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000".

(5) Articolo così modificato dal D.Lgs. 15 gennaio 2016 n. 8, pubblicato in G.U. n. 17 del 22 gennaio 2016 avente ad oggetto "Disposizioni in materia di depenalizzazione, a norma dell'art.2, comma 2, della legge 28 aprile 2014 n. 67": le parole "La pena è aumentata da un terzo alla metà" sono sostituite dalle seguenti: "Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi".

Competenza: Tribunale Monocratico

Arresto: Non consentito

Fermo: Non consentito

Custodia cautelare in carcere: Non consentita

Altre misure cautelari personali: Non consentite

Procedibilità: d'ufficio

DOMANDE E RISPOSTE

  • Cosa si intende per atto osceno?

?Si intende per osceno ciò che, avendo connotazione sessuale, tenuto conto della sensibilità dei consociati di normale levatura morale, intellettuale e sociale nell'attuale momento storico, suscita nell'osservatore rappresentazioni e desideri erotici ovvero cagiona reazione emotiva immediata di disagio, turbamento e repulsione in ordine ad organi del corpo o comportamenti sessuali, i quali, per ancestrale istintitività, continuità pedagogica e stratificazione di costumi ed esigenze morali, tendono a svolgersi nell'intimità e nel riserbo.

  • Cosa si intende per luogo pubblico?

E' luogo pubblico quello continuamente libero, di diritto o di fatto, a tutti o ad un numero indeterminato di persone;

è luogo aperto al pubblico quello al quale può accedere il pubblico ma soltanto in certi momenti o adempiendo a speciali condizioni ed è luogo esposto al pubblico quello che, quantunque non pubblico nè aperto, nè accessibile al pubblico, è nondimeno situato in modo che un numero indeterminato di persone possa vedere, date certe condizioni, ciò che in esso si trova o si fa. 

Quando si tratti di luogo pubblico o aperto al pubblico basta la possibilità, in astratto, che altri scorga ciò che ivi si compie, onde è privo di giuridica rilevanza il fatto che una determinata azione sia stata compiuta di notte, in campagna, in luogo appartato.

Solo per il luogo esposto al pubblicopuò sorgere questione sulla possibilità concreta che altri scorga ciò che ivi si compie.

Costituisce luogo esposto al pubblico una automobile stazionante ad esempio sulla pubblica via, visibile da chiunque si trovi sulla strada qualora non abbia le tendine abbassate, nonostante che gli atti che all'interno si compiono avvengano di notte. (Crf. Cass. pen. 12 ottobre 1960).

  • Atti osceni e rapporti con l'art. 726 c.p.

Occorre verificare eventualmente la possibilità, costituendosi in giudizio, di far configurare l'art.726 c.p. in luogo dell'art. 527 c.p., così riportando il fatto ad una contravvenzione.

Fra l'ipotesi delittuosa e quella contravvenzionale non corre perciò una differenza soltanto quantitativa ma anche qualitativa.

Il delitto di atti osceni ex art. 527 c.p.  ha obeittività giuridica diversa dalla contravvenzione di cui all'art. 726 c.p.: la differenza tra i due reati è data dal fatto che nel primo si offende il sentimento di moralità sessuale in misura talmente intensa da provocare in chi vi assista repulsione e disgusto, mentre nel secondo l'offesa viene arrecata al naturale riserbo nei rapporti sessuali ed ai comuni sentimenti di compostezza e riservatezza.

  • Il bacio può concretare atto osceno?

?Il bacio può concretare o meno un atto di libidine e quindi un atto osceno a seconda dell'impulso che lo ha determinato e del modo con cui è dato, nel senso che il bacio può essere l'espressione di un affetto quanto mai puro, oppure manifestazione di amicizia, di riverenza, come manifestazione di lussuria. 

  • L'esibizione in pubblico di organi genitali integra il delitto di atti osceni?

?Sì, l'esibizione in pubblico delgi organi genitali al fine di soddisfare la libido dell'esibente integra il delitto di atti osceni e non la contravvenzione di atti contrari alla pubblica decenza, in quanto, attese le finalità e le modalità che la caratterizzano, si configura come offensiva del sentimento collettivo della più elementare costumezza.

  • Sono stati ritenuti luoghi pubblici o aperti o esposti al pubblico:

- una scuola anche nelle ore in cui dovrebbe essere chiusa;

- la caserma dei carabinieri;

- le carceri giudiziarie;

- uno scompartimento ferroviario;

- un auto in movimento;

- un locale ove si diano rappresentazioni cinematografiche o teatrali;

- la toilette di un cinema;

- le scale di un palazzo;

- il pianerottolo di un palazzo;

- un edificio abbandonato e privo di chiusura;

- un bosco non recintato appartenente ad un privato;

- un campo di grano non recintato e adiacente ad una pubblica strada.

 

 

 



Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli

Fai una domanda

nascosti