Art 668 codice penale rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive »

Art. 668 Codice Penale. Rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive.

668. Rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive.

Chiunque recita in pubblico drammi o altre opere, ovvero dà in pubblico produzioni teatrali di qualunque genere, senza averli prima comunicati all'autorità (1), è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 15.000 (2) (5).

Alla stessa sanzione soggiace chi fa rappresentare in pubblico pellicole cinematografiche, non sottoposte prima alla revisione dell'autorità.

Se il fatto è commesso contro il divieto dell'autorità (3), si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 10.000 a euro 30.000 (6).

Il fatto si considera commesso in pubblico se ricorre taluna delle circostanze indicate nei numeri 2 e 3 dell'articolo 266 (4).

-----------------------

(1) Vedi gli artt. 68, 73 e 77, R.D. 18 giugno 1931, n. 773, di approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, e l'art. 118 del relativo regolamento di esecuzione approvato con il R.D. 6 maggio 1940, n. 635.

(2) L'ammenda risulta così aumentata, da ultimo, ai sensi dell'art. 113, L. 24 novembre 1981, n. 689, che modifica il sistema penale.

(3) Vedi gli artt. 68, 73 e 77, R.D. 18 giugno 1931, n. 773, di approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, e l'art. 118 del relativo regolamento di esecuzione approvato con il R.D. 6 maggio 1940, n. 635.

(4) La Corte costituzionale, con sentenza 22-25 ottobre 1985, n. 238 (Gazz. Uff. 6 novembre 1985, n. 261-bis), ha dichiarato non fondata la questione di legittimità del presente articolo, in riferimento all'art. 3 Cost.

(5) Comma così modificato dal D.Lgs. 15 gennaio 2016 n. 8, pubblicato in G.U. n. 17 del 22 gennaio 2016 avente ad oggetto "Disposizioni in materia di depenalizzazione, a norma dell'art.2, comma 2, della legge 28 aprile 2014 n. 67"

(6) Comma così modificato dal D.Lgs. 15 gennaio 2016 n. 8, pubblicato in G.U. n. 17 del 22 gennaio 2016 avente ad oggetto "Disposizioni in materia di depenalizzazione, a norma dell'art.2, comma 2, della legge 28 aprile 2014 n. 67"

Fai una domanda

nascosti